PEM- Pro Evolution Model

Schermata 2014-11-07 alle 11.02.01Dopo giorni e giorni (che dico, mesi!) di latitanza mi sembra doveroso ricominciare parlando del fatto che se hai una reflex sei un fotografo e se hai un amico con una reflex sei una modella.

Ma come nasce – e soprattutto come si evolve- la MDD*?

1. Nasce discretamente (per quantificare diciamo che non è Quasimodo del Gobbo di Notre Dame ma comunque leggermente fuori target per la passerella di Victoria’s Secret) figa ma ne diventa consapevole al 100% quando va dal parrucchiere e, dopo vent’anni passati a portarli come Fantaghirò, cambia look ai capelli.

2. Esce dal salone sentendosi la più figa epocale degli ultimi seicento anni, va nel primo negozio aperto e rinnova il suo guardaroba sostituendo i vestiti da cresima con altrettanti che le rendano (finalmente!!!) giustizia;

3. Felice dell’evoluzione, posta 302 selfieS completamente random (ma con la costante universale fissa della #duckface) con i nuovi outfitS da accalappia cazzi per aggiornare tutti in tempo reale che –attenzione attenzione!– c’è una nuova lei in circolazione;

4. Euforica per i 34 nuovi likeS rispetto ai precedenti 2 E dopo anni di ammirazione misto invidia nei confronti delle modelle di Vogue E dopo aver visto in giro che tutte (ma proprio tutte) possono essere modelle (o definirsi tali)…inizia a pensare che, forse forse, anche lei può;

5. Contatta l’amico-ph. che ha appena comprato una reflex;

6. Va con l’amico-ph. che ha appena comprato la reflex in un qualsiasi luogo dotato di cose su cui potersi arrampicare/ appendere/ stravaccare con tanga e tacco 65;

7. Dopo aver avuto tutte quante le 790 foto dall’amico-ph. si iscrive a Modellefighenelmondo.it in cui

a. racconta se stessa in modo poetico;

b. propone come suo portfolio tre foto: lei + tanga + scala, lei + tanga + balla di fieno e, ciliegina sulla torta, lei + tanga + fabbrica in disuso;

c. Informa i potenziali ph. che lei fa tutto tranne la fotografia erotica MA che non è detto che non accada mai, chissà, forse un giorno…magari con la persona giusta…chi vivrà vedrà;

d. Informa i potenziali ph. interessati che è disponibilissima a spostarsi in tutto il mondo (perché limitarsi al paesello limitrofo quando c’è l’intero globo a disposizione, isole e piattaforme petrolifere comprese?) previo colloquio telefonico per concordare la tariffa;

e. Qualora uno sciagurato ph. decidesse per uno sconosciuto motivo di chiederle se sia disposta a lavorare in tfp/ tfcd, lei gli risponde con *vedi c*;

8. Si apre la pagina su Facebook “Giancarla Model” (Alternative Model se ha un tatuaggio -sia esso una fragola dietro l’orecchio, una stellina sotto l’ascella o l’iniziale del nome sull’alluce- o un piercing) in cui posta le foto dell’amico-ph. con (cit.) di un autore morto, thanks to amico-ph. e model: me stessa.

N.B: il tempo trascorso tra 1-8 non supera mai i tre giorni.

N.N.B: non è assolutamente il tuo caso, vai tranquilla che sei grande, il passo verso il successo è dietro l’angolo, sticazzichefigachesei!

*MDD: modella della domenica

Annunci

Carta o bancomat? TETTE, GRAZIE!- il potere d’acquisto delle tette

Immagine

Si chiamerebbe Titcoin e “vorrebbe essere” una nuova metodologia di pagamento…cioè che tu entri in un negozio e, invece di sciabolare la carta di credito o tirar fuori la busta-regalo di Natale della nonna, paghi facendoti fotografare le bocce, che il commerciante manda a poi a PornHub in attesa del compenso.

Ma esattamente…che potere d’acquisto hanno le tette?

Come sostiene la Cuccaro, cambiano valore in base alla taglia? Se c’hai due ciliegie ci puoi comprare, non so, la borsa di Carpisa, con una terza stai su Liu Jo ma è con le mongolfiere che ci compri la Vuitton? Oppure, aggiungo io, conterà forma? Tipo che quelle a orecchie di Cocker Spaniel valgono meno delle poppe a pesca? O l’età? E in questo caso…il valore si perde nel tempo o succede come con le monete rare?! E quelle il cui seno è costituito per il 90% dal capezzolo come fanno?Tecnicamente la tetta c’è, ma di fatto non c’è. E le tette tatuate/con i piercing come si valutano? Perché non è che puoi dire <<No, sa…è macchiata, non ne ha un’altra che non posso accettarla?>>.

La questione non è mica molto chiara. Soprattutto perché se i soldi hanno banconote di valore diverso…di poppe ne abbiamo due e quelle (nella maggior parte dei casi) ci dobbiamo tenere, nolenti o volenti.

Ad ogni modo, lungi da me l’immagine delle nonne d’Italia al supermercato, la mattina alle nove…tutte in fila alla cassa in attesa di pagare.

Venti (+1) domande per te, posson bastare

Immagine

Genny

Dopo quanto appreso nelle ultime ore, mi sembra chiaro che noi non dobbiamo più preoccuparci di niente perché ci pensa Genny a gestire la faccenda. 

Una volta constatato che non è “Genny” di Gennifer-con-la-gi della terza fila del terzo banco della 3B della scuola media di Casalmaiocco, classe 1976, abbonata a Top Girl e attualmente rubricista presso Cioè MA Genny “La carogna”…mi sento sollevata. 

Sì, amici, perché le dott.sse psicologhe delle poste del cuore sanno poco di vita vissuta per dare consigli concreti, Yahoo answer non sempre è fonte attendibile, specie se riporta risposte a quesiti posti dieci anni fa e non ho l’iPhone col Siri ma un Nokia col sistema operativo talmente obsoleto da esser stato ripudiato dai suoi creatori.

E il nostro, di vita vissuta, sembrerebbe averne da vendere -se così non fosse si sarebbe chiamato Genny l’Orsacchiotto e avrebbe fatto il salumiere, vi pare?- quindi già che c’è, ne approfitto. 

1. Quanti Oki al giorno posso prendere? E se ho preso la Tachipirina 1000? Ieri ne ho presi sei, sono a rischio ulcera?

2. Ho comprato un paio di pantaloni blu oltremare ma fa troppo freddo per mettere i sandali color canarino, posso metterli con le scarpe nere avendo una borsa color tabacco?

3. Secondo te, per la ritenzione idrica, è meglio la Somatoline oppure le tisane drenanti naturali? E soprattutto, quanti litri d’acqua al giorno devo bere?

4. Dopo quante ore posso fare il bagno avendo mangiato due piatti di tortelli, un panino con la mortadella e una coppa gelato magnum?

5. Se una mia amica ha preso la pillola anticoncezionale tre ore dopo l’orario di assunzione e ha baciato sulla bocca il suo ragazzo, può rimanere incinta nelle 12 ore successive?

6. Safari, Chrome o Firefox?

7. Iphone o Galaxy?

8. Microsoft o OS?

9. Le scarpe (o sandali) simil-frate che vanno così di moda adesso sono fashion o fanno schifo? E le snakers con la zeppa? 

10. Ho da poco comprato una Canon Eos 600D, se è mezzogiorno e c’è molto sole che programma devo usare?

11. Posso guardare in bocca a Caval Donato? Se sì, quando?

12. Il fidanzato di mia sorella Pinuccia non ama il sesso orale, devo dirglielo? 

13. Un aereo è passato sopra casa mia, avendo visto io per prima la scia bianca ho pensato subito “qualcuno mi ama!”…ma poi mi sono ricordata delle scie chimiche. Devo preoccuparmi?

14. Avendo già tutto il materiale, posso portare il programma dell’anno scorso per l’esame di Storia Medievale all’Università degli Studi di Milano?

15. Se bevo di colpo l’acqua fredda, muoio?

16. La masturbazione rende ciechi o è solo una leggenda metropolitana? Se no, quante volte al giorno? E poi, prima, dopo o lontano dai pasti?

17. Ho conosciuto un ragazzo che mi piace molto, siamo usciti e non mi ha scritto un messaggio…posso scrivergli io o devo aspettare? Se sì, significa che non gli piaccio?

18. I leggings stanno bene a tutte?

19. Lo shatush è in oppure out

20. Se mi faccio il piercing alla lingua devo mangiare omogeneizzati e brodo di pollo per una settimana o anche cibi solidi? 

Venti domande per te, Genny. Perché tu sai e ce l’hanno detto tutti che bisogna chiedere a te, anche se poi, dopo, hanno girato la frittata per paura che Maria de Filippi possa rimetterci in ascolti…ma noi non siamo mica scemi, lo sappiamo che quelli come te hanno tutte le risposte. Ma, a dire il vero, ne avrei ancora una…

21. Se un giorno dovessi avere un figlio che sia affascinato dal gioco del calcio e da chi lo gioca, che scelga proprio quello sport e voglia vedere i suoi campioni praticarlo…se va allo stadio potrebbe morire ammazzato se quelli come te decidono che quel giorno, invece di giocare, si deve fare la guerra? Se sì, perché?