Le cucule

Schermata 2014-08-22 alle 12.58.53

ph: Christian Melfa model: Silvia Pocket Girl

Una fa fatica (perché, ammettiamolo e accettiamolo, trovare un uomo normale, che ci piaccia davvero senza scendere a fastidiosi compromessi e con cui provare costruire un qualcosa che vada oltre il semplice scambio di fluidi corporei a cadenza settimanale fissa -ferie e festività escluse- è oggettivamente faticoso!), lotta con le unghie e con i denti per superare gli ostacoli ostacolanti, accetta i suoi difetti smussando i propri, diventa una sushi-chef perché lui, il suo caro lui, mangia solo pesce crudo manco fosse un luccio, lo sposa, partorisce sei gemelli…e non può neanche rilassarsi due minuti che, appena le cala la palpebra persa nella pace della beata convinzione che , ce l’ha fatta ed ora è tutto suo, arriva la cucula, planando. 

Ovviamente –c’è da dirlo?– non importa se a condividere aria e spazio vitale siamo in sette miliardi e un po’…la cucula (di solito discretamente faiga) andrà a parare sempre sull’uomo felicemente e soprattutto ultra dichiaratamente sposato/fidanzato. Della serie, challenge accepted

Così accadrà che si sveglierà un giorno E capirà che non può assolutamente vivere senza di lui E voterà la sua esistenza a conquistare senza troppi misteri quell’uomo che ai suoi occhi sta con l’altra per abitudine, che nelle foto del matrimonio, così come in tutte le altre, ha palesemente lo sguardo triste e che ha fatto tre figli solo ed unicamente per compensare alla routine di un rapporto che ormai è alla frutta. Nel peggiore dei casi, se è proprio carogna nell’animo, assocerà, a sostegno delle sue tesi, anche una documentazione fotografica tale da non capire più se si stanno guardando gli allegati della mail o il catalogo fotografico di Playboy.  

E lui? Lui, salvo rarissimi casi, tacerà tutto questo alla sua compagna di vita per paura di svegliarsi un giorno con il pipino frullato nella ciotola del maltese Pussy. 

Quindi, parlo a voi, Uomini innamorati delle vostre compagne nonché vittime silenziose delle angherie di cucule affamate…non abbiate paura, parlate. APRITEVI. Facendo il nome di quella stronza che pensa che abbiamo il deretano troppo grosso e la faccia da racchia, possibilmente. Noi possiamo aiutarvi, insieme possiamo vincere. YES, WE CAN!

Per tutti gli altri che, invece, alle cucule danno felicemente retta perché, in effetti, lo stress del parto, una vagina che dopo otto anni è sempre la stessa e quella gran boccata d’aria fresca di un deretano con soli vent’anni di vita hanno avuto la meglio sull’Amore di coppia…sono profondamente convinta che Pussy gradirà variare la sua dieta con un po’ di sana e sempre salutare carne umana, lavorata con quell’amore di massaia che c’è in ognuna di noi (vedi foto) ❤

Ringrazio Christian Melfa per il “prestito” della foto, se volete ammirare i suoi lavori (fatelo, ne vale la pena!) ecco i link:

Christian Melfa Photography (pagina Facebook)

www.christianmelfa.com

Annunci

3 pensieri su “Le cucule

  1. Comunque se l’uomo tradisce è colpa dell’uomo e non certo della donna che l’ha tentato. E’ lui che aveva un vincolo di fiducia e l’ha spezzato.

  2. Secondo me la “colpa” è di entrambi (in misure diverse ovviamente). Lui ha spezzato il vincolo e non ci sono scuse…ma lei…cioè di uomini disponibili ce ne sono. Poi ci saranno sicuramente i casi di innamoramento super folle da “lascio tutto e fuggiamo insieme”, ci mancherebbe…però anche le donne che non si fanno scrupoli e ci provano fino allo sfinimento solo per il gusto della sfida della “conquista difficile” per me sono di una bassezza inaudita. Cosa vogliono dimostrare? Di essere meglio di quelle “sfigate” delle mogli che dal parrucchiere non ci vanno perché si fanno il mazzo? Bastardo lui, cagna lei. Qui, comunque, parlavo solo di casi in cui il tradimento non avviene e delle oche giulive che ci provano a vuoto.

  3. Bo, fortunatamente non mi sono mai imbattuta i casi del genere. Mi è capitato di conoscere molti uomini fedifraghi invece. Una volta son stata rimorchiata da uno, abbiamo pomiciato e tutto e poi: -E se ti dicessi che sono fidanzato? -Cazzi tuoi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...