I Tuttologi di Facebook

Immagine

immagine trovata su Google

Ieri ho scritto un commento ad un post della pagina Gomorra-la serie in cui, molto ignorantemente, lo ammetto, non ho considerato l’Honduras come una regione ma come…un insieme non ben definito di qualcosa. Mea culpa, mea culpa…mea maxima culpa. Ma ok, è vero: pensare -e informarsi- prima di parlare (o scrivere) può salvare le chiappe da plateali figure barbine.

Sì, perché se no arriverà SEMPRE uno sconosciuto Mr. X che ti risponderà -proprio perché non ti conosce!- con un commento velatamentequantobasta sarcastico atto a farti sentire un emerito ignorante che una laurea non la piglierà mai, nei secoli dei secoli amen, neanche con l’aiuto di un miracolo divino. Pace. Me ne farò una ragione e accetterò il mio destino di fallita.

ANYWAY. La cosa mi ha fatto riflettere e sono giunta alla conclusione che sbagliare, amici miei cari, ti cazzia. Ma anche il non sapere semplicemente qualcosa, avere un calo momentaneo d’attenzione che ti fa malauguratamente saltare un’h (l’unica, dopo quel tema di quel giorno della terza elementare!) o scrivere frasi sconnesse perché dovevi postare quella cosa geniale, sentita e spontanea proprio in quel momento, con la borsa della spesa in una mano e il cane indemoniato al guinzaglio dall’altra, mentre fai le scale per raggiungere casa tua al sesto piano con l’ascensore rotto da due settimane E QUINDI alla sintassi chi cavolo ci pensa?! Oppure -cosa assai peggiore, soprattutto se si parla di religione, politica o animali- avere un’opinione diversa e pensare -che babbi di minchia!- di esprimerla, condividendola nei sacri templi della Condivisione: i social network.

Il correggere l’errore altrui o controbattere un’opinione non condivisa è, come direbbe Jesus, cosa buona e giusta se fatto con tatto ed educazione. Se ci metti la stronzaggine per il solo gusto di smerdare…ricorda che errare humanum est, perseverare autem diabolucum et terzia nessuno di noi ha la Scienza innata.

Quanto a me, sono felice che l’utente-X abbia risposto. Almeno adesso (meglio tardi che mai!) so (GIUBILO!!!) che l’unico motivo dei miei vergognosi tot anni fuori corso alla Facoltà di Lettere Moderne di Milano (chevergognaaaaaa!!!!!) è dovuto al fatto che (rullo di tamburiiii…) “LE Honduras” in realtà è semplicemente “L’Honduras”. 

Comunque che ansia, cazzo. 

Annunci

4 pensieri su “I Tuttologi di Facebook

  1. La facoltà di archeologia era piena di gente saputella così, il cui unico scopo era sentirsi migliore di te umiliandoti. “Come, non conosci il rinomato sito archeologico del bronzo T -II – bis- del sito di vattelappesca in cui è stato ritrovato un frammento di coccio con merda dentro?? ma è il sancta sanctorum dell’archeologia!”

  2. idem!!! Poi boh…ho pensato alle Pampas e sono andata per assonanza 😀 Checcacchionesapevo!!! Poi, ti dico, ho già difficoltà nei quiz televisivi con domande tipo “quali regioni bagna l’Adriatico”…figurati con la geografia mondiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...