Masterchef Bimby Italia

Immagine

immagine trovata su Google

<<Macomesonofelicechesietevenutiiiiii…non per tirarmela ma ho fatto proprio una cena della MA-DON-NA! Ho fatto il dado con cui fare il brodo con cui farVI il risotto all’astice, poi l’arrosto ripieno, le patate, il pane all’aglio E, per finire, proprio perché avevo tempo…ho fatto il gelato ai frutti di bosco da abbinare al tortino al cioccolato dal morbido cuore di Nutella. Poi non mi voleva sposare, quello schiocchino ah-ah-ah-ah!>>

Lì, in quell’esatto momento, ti viene uno spasmo d’angoscia e l’unico pensiero che hai è quello di rifilare a Ciappy, il Labrador felice della famiglia felice, quello schifino di torta salata ai porri spessa come la suola delle ballerine di Zara e un po’ bruciacchiata che hai fatto ieri sera, con l’acqua alla gola, da portare alla neo-sposata ex (perché è sposata e casalinga e quindi non ha tempo) amica del cuore che ti ha invitata a cena.

Poi, all’ultimo boccone di semifreddo, quando ti dice “grazie al cielo che c’è il Bimby!”, l’angoscia lascia il posto al Crimine e alla tentazione di dare un calcio in culo a lei, due a Ciappy che, oltre ad averti riversato un quantitativo di bava che manco avesse la rabbia sulla camiciola nuova, ha pure schifato la tua torta e cento alla dolce metà che ti ha guardato per tutta la cena come se fino a quel giorno gli avessi fatto mangiare della cacca.

Ma il Bimby, robot da cucina creato da quelli del Folletto, che cazzo fa? Fa che impasta, frulla, monta (nel senso buono), riscalda, cuoce a vapore, emulsiona (mi sfugge), macina, pesa, trita, ritrita se vuoi tritare meglio, mescola, rimescola e ha la funzione “antiorario” per i cibi che necessitano un mescolamento delicato. In una parola: CUCINA. Il tutto alla modica cifra di mille eurini (credo).

Ora, NON mi rivolgerò a quelle donne per le quali, causa prole più marito più lavoro più tempo per vivere pari a zero, questo aggeggio è un miracolo divino e sticazzi che esiste un affare in grado di pensare a tutto lui né alle madri di famiglia che han sgobbato una vita per far da mangiare ad eserciti di figli, figlie, cognati e cazzi e mazzi. Voi siete delle Sante e Dio vi benedica.

Piuttosto, porgerò la mia domanda, semplice e diretta, a quelle che continuano, imperterrite, a usare il passato prossimo del verbo “cucinare”, menandosela per di più dibbrutto sui risultati delle loro doti quando, fino a ieri, se t’invitavano a cena significava andar via con il vomito ed era tanto se sapevano far bollire un pentolino di latte OPPURE che non c’hanno mai avuto lo sbatti di mettersi ai fornelli per l’amore della vita loro perché fresche di manicure, figurati cucinare per te e il tuo consorte:

CI PRENDETE PER IL CULO?

Non ho altro da aggiungere, a parte una cosa: date al Bimby il suo merito. Del resto, se lo merita tutto. Grazie.

Annunci

Un pensiero su “Masterchef Bimby Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...