Sfatando miti- indorare la pillola non è la soluzione

Quando siamo giù, cosa c’è di meglio di un bel proverbio/ frase d’occasione creata appositamente per non farci cadere nel baratro della depressione più nera? Peccato che, talvolta, indorare la pillola possa fare l’effetto opposto.

Immagine

immagine trovata su Google

 

1. “Se vuoi, puoi”
VERO, in parte. Perché certe volte, accettiamolo, non si può. Facciamocene una ragione e andiamo a parare altrove…tipo sui jeggings invece che sui leggings, sul prugna invece che sul cachi e sullo spinning invece che sul canto. Una volta, a catechismo (o alle elementari?), mi hanno detto che ciascuno di noi è nato con un numero limitato di talenti e che era buona cosa coltivarli. Parafrasando: non incapponirti, please.

2. “Se lui ti ha lasciata è perché non ti merita”
FALSO, in parte. Tipo che se ti ha lasciata dopo un periodo d’amore che è stato peggio della Passione di Cristo perché tu sei oggettivamente un caso clinico che porterebbe all’esasperazione anche un sordomuto cieco, è stato per puro istinto di sopravvivenza. E ringrazialo per non averti soffocata nel sonno.

3. “Uno sguardo vale più di mille parole”
VERO, se è uno sguardo d’odio e/o se hai la bocca momentaneamente occupata. Siamo nati con le orecchie per sentire e con la bocca per parlare, facciamo tesoro di questi doni! Soprattutto di questi tempi che si gira con gli occhiali da sole anche di notte perché fa figo e il mercato delle lenti a contatto colorate è in via di sviluppo.

4. “Silenzio eloquente”
FALSO. Ti fa solo venire il nervoso.

Cos’hai?
NIENTE.

Allora perché hai il volto più cupo del Demonio e sulla nostra casa si sta formando un uragano? Se c’è un problema è buona educazione parlarne, dal momento che nessuno di noi comuni mortali ha ancora il dono della chiaroveggenza. Il mutismo provoca frustrazione e la frustrazione, inevitabilmente, porta alla fanculizzazione.

5. “Chi trova un amico, trova un tesoro”
VERO. Quando non ti capita il peggiore degli stronzi. E dato che il mondo, ultimamente, sembra esserne sovrappopolato, più che un tesoro, chi trova un amico trova una mela marcia che impesta di muffa tutto ciò che c’è di organico nel frigorifero.

6. “A caval donato non si guarda in bocca”
FALSO. Mica per essere venali e pretenziosi, per carità…ma un po’ di sentimento, nei regali, magari fa anche piacere. Perché ormai, dato che non perdo occasione per parlarne, dovresti anche saperlo che io a correre non ci vado né ci andrò mai, che porto una 46 e non una 38 e odio con tutto il cuore le cose a pois. Quindi perché mi hai regalato un completo alla Usain Bolt taglia XS, rosa a pallini gialli con la clausola che non si può cambiare perché l’hai preso nei saldi dell’anno scorso? Perché sei stronzo, ecco perché.

7. “Ogni attimo che passi a fare i fatti tuoi, è tempo che perdi per stare con chi ami”
FALSO. Posso? Posso godermi un nanosecondo di pace dopo una settimana di sette giorni di dodici ore ciascuno 100% studio-lavorative con notti insonni causa ansia di qualche tipo? Mi è concesso? Specie se ad ogni ora di quelle dodici di quei sette giorni ci sono stati almeno quindici minuti di pausa-chiamata-all’amoremiobello. Staccare la spina, qualche volta, serve.

8. “Magro è bello!”
FALSO. A volte il magro è brutto, tipo quando non è costituzione, il colorito è da rigor mortis e ad ogni abbraccio c’è il terrore di tramortire la malcapitata. Mangiare è bello, mangiare è sano e le poppe piacciono. Non sono qui per dare massime di vita…ma la vita è una sola, non passatela a vomitare chiuse in un bagno perché qualcuno vi dice che le ossa sono fashion!

9. “Nella vita bisogna essere stronzi!”
FALSO, in parte. Nella vita sarebbe carino essere educati, gentili e rispettosi. Non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a te, diceva Confucio (credo)…ma neanche porgere la guancia a chi ti saluta a suon di schiaffi. Lì devi essere come Hitler, psicopatico e vendicativo, con un pizzico di mania d’onnipotenza.

10. “Il sesso orale denigra la donna”
FALSISSIMO. Chi ha partorito questa blasfemia doveva esser reduce da un’indigestione di cozze avariate O fresca fresca di rifiuto dall’uomo dei sogni, colto in flagrante subito dopo nel bel mezzo dell’orale atto con l’amica figa di turno. Come può denigrare la donna un atto che pone letteralmente nella sua bocca (dotata di fauci taglienti) le sorti dell’Umanità? We’ve got the power. YEEEEEAAAAH.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...