La legge di Murphy, per lei

Immagine

immagine trovata su Google

La “legge di Murphy”, come tutti noi sappiamo, è un insieme di paradossi pseudo-scientifici a carattere ironico caricaturale riassumibili nel primo assioma (che poi è la legge stessa) “Se qualcosa potrebbe andare male, andrà male”.

Per i comuni mortali, la fetta biscottata cadrà sempre dalla parte della marmellata, la fila accanto -sia essa alle poste, al supermercato o al bagno della Rinascente- scorrerà sempre più veloce e quando si è di fretta ci sarà sempre il camion che, ai cinque chilometri orari, girerà alla via precedente alla tua. Per noi donne, c’è qualcosa in più.

  • L’ultimo paio di collant si smaglierà proprio il giorno in cui dovrai fare qualcosa per cui i leggings con Cassiopea su una chiappa e Andromeda sull’altra non vanno proprio bene, così come i pantaloni animalier stampa zebra o i jeans che sembrano accidentalmente finiti in un tagliacarte;
  • L’unica fogliolina di prezzemolo della tartina dell’aperitivo con il collega puntato dal giorno del colloquio andrà ad incastrarsi tra l’incisivo laterale e il canino e starà lì, più irremovibile della porta della tomba di Gesù;
  • Il rossetto si spantegherà per benino sui denti sempre e solo in occasioni tipo riunioni, rimpatriate del liceo con foto e primo giorno di lavoro, in modo da venir ricordata come “quella col rossetto color pesca sugli incisivi”.
  • Hai un evento importante e c’è troppo freddo per andare a gambe nude ma troppo caldo per una calza coprente, l’estetista è in ferie, i dieci supermercati in cui l’hai cercata hanno finito la crema depilatoria e la cera che hai in casa ha la stessa consistenza dell’ambra fossilizzata? Non optare per il rasoio, ti taglierai in zona ginocchio e sbrodolerai le calze color carne, per poi accorgertene al termine del matrimonio della tua migliore amica a cui hai fatto da testimone solo perché, per caso, ti sei specchiata nel riflesso del porta carta igienica;
  • Il secondo giorno della settimana al mare per cui ti sei svenata ma a cui non hai rinunciato dopo sette anni di ferie passati nella piscina comunale di Milano, ti verrà il ciclo. Non importa se hai prenotato secondo precisi e sofisticati algoritmi, il ciclo arriverà, o in anticipo o in ritardo, più doloroso di sempre;
  • Quell’unica volta in cui tu, pendolare, ti sei avventurata sulla strada del lavoro senza ombrello, sciarpina anti-cervicale e fazzolettini di carta stai certa che pioverà, sul treno ci sarà l’aria condizionata a diecimila e in ogni bagno in cui entrerai sarà finita la carta igienica;
  • Lo smalto rosso si svirgolerà sul pollice o sul dito medio. Te ne accorgerai cinque minuti prima di uscire, lo rimetterai e tre ore dopo sarà peggio di prima;
  • Non hai caricato il cellulare perché “tanto la batteria mi dura…al massimo mi porto il caricabatterie in ufficio”? Il caricabatterie rimarrà a casa, il telefono ti si scaricherà più o meno a metà giornata e il treno si romperà nelle lande desolate della Pianura Padana, facendoti arrivare a casa il giorno dopo tra gli insulti dei tuoi genitori/marito/convivente e le feste dei cani molecolari dell’Unità di Soccorso Tecnico, noti anche come “cani da sangue”.
Annunci

8 pensieri su “La legge di Murphy, per lei

  1. Lo dico sempre che la legge di Murphy ci perseguita 😉 Per me vale soprattutto per le calze di nylon: per il giorno della laurea ne ho comprate 3 paia e 3 paia ho rotto -.-“

  2. Io avevo un fidanzato che stava a Catania. Ci vedevamo una volta al mese.. settimana più, settimana meno, e SEMPRE in quei giorni. Poi mi ha mollata. Chissà perché.
    :-/
    Meli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...