Omofobia, che tutta la gioia tu porti via!

Immagine

Immagine trovata su Google
autore: Robert Mapplethorpe


Mi spiegate, gentilmente, una cosa? Sarò tarda, però è da un po’ di tempo che ho un tarlo che mi rode. Che cavolo avrete mai contro gli omosessuali? Anzi. Riformulo. Che cavolo avrete mai contro le persone che si innamorano di altre persone del loro stesso sesso? Cos’è che vi turba della cosa, “amici” -da leggersi come: gloriosi cretini ignoranti- omofobi? No perché ormai questo è diventato il pallino di un po’ troppa gente.

Domanda. Non avete di meglio da fare che star lì a preoccuparvi di chi-va-a-letto-con-chi? Io, personalmente, se mai mi dovesse anche solo sfiorare l’anticamera del cervello di pensare alla vita privata di terzi -che mangari poi neanche conosco, tra l’altro- non c’avrei proprio il tempo materiale. Già, per fare un esempio, la dieta e il monitoraggio-cellulite me ne rubano un sacco. Voi ne avete così tanto, di tempo libero? Beati. V’invidio. Anzi, no, perché quello che fate è abominevole. Però Vorrei tanto avere io i vostri buchi temporali per crucciarmi su cose totalmente inutili alla mia persona.

Poi mi piacete quando vedete due ragazzi per mano e siete già lì a riempire i gavettoni con l’acqua santa e forgiare proiettili d’argento benedetti dal Papa…ma poi andate a casa e passate il pomeriggio a trastullarvi coi pornazzi con le donnine che gigioneggiano. Ora, non voglio essere proprio io la demolitrice di certezze della situazione…però il concetto di fondo è lo stesso. Stesso, medesimo, tale e non altro. Non potete schifarmi una cosa nella realtà ma accettarla nella finzione del Piccolo Grande Schermo. Così non vale! Sarebbe un po’ come vedere il Papa che, dopo l’Angelus, si barrica nelle stanze pontificie e si ammazza di Call of Duty- Black Ops II, edizione esperto bestemmiando quando “muore” e l’Xbox non gli salva il lvello. Non ci sta. Stona. Voi non lo trovereste incoerente? Io, personalmente, ci rimarrei un po’ male.

Comunque non va mica bene. Ci rendiamo conto che siamo, chi più chi meno, tutti in un sandwich di cacca ma il problema rimane ancora questo? L’Amore tra persone con un pene ciascuno? O due tette l’una. Io mi preoccuperei di altro. Non so, tipo che l’Italia va in malora ogni giorno sempre di più e che molto probabilmente la metà di noi -di cui tu che stai leggendo non fai e non farai mai assolutamente parte, ovviamente (sia mai che ti meno rogna e poi mi denunci per iettatura)- finirà sotto un ponte perché non c’è lavoro…o che se vai in ospedale per un braccio rotto esci senza un piede! C’è gente, amici tali per cui se un Adamo invidia la terza-coppa C di Eva è da internare, che è attratta sessualmente dai cadaveri. Riformulo, perché magari non è chiaro. Gente che, se vede una salma, invece di chinare il capo con aria dimessa gli vengono i bollori in corpo. Che non è proprio una bella cosa. Inoltre non scordiamoci che ci sono persone, là fuori, che mettono i mocassini senza calze e le espedrillas -babbucce estive in corda e cotone, per sottolineare la drammaticità della cosa- griffaterrime, che costano come tablet di ultima generazione. E anche se più soft di A qualcuno piace morto, non è cosa da poco, credetemi.

A me comunque piace vedere le persone che manifestano il loro Amore in tutta tranquillità, soprattutto in questo clima di incazzatura generale da crisi che aleggia nell’aria da un po’ di tempo a questa parte e ci ingrugnisce tutti. Che poi mi chiedo, perché mai uno non dovrebbe essere tranquillo a far le cose che c’ha voglia di fare e che non fanno male a nessuno?

Suvvia ragazzi, rilassiamoci un po’. Fate quello che vi piace fare, quello che vi fa sorridere e vi fa svegliare al mattino come se doveste essere vestiti dai topini di Cenerentola…trovatevi un hobby invece di perseguitare la gente! Se avete qualche dubbio su cosa sia hobby e cosa no, date un occhio al catologo Deagostini, loro la sanno lunga sull’argomento. “Manuale del piccolo persecutorenon èda considerare un hobby, ad esempio. “Collezione di acquasantiere in ceramica” sì. “Kit del Bullo di quartierenon è hobby. “Costruisci il tuo castello medievale con la pasta Divella” lo è più di ogni altro.

Tutto ciò che ha a che fare con violenza, verbale o scritta, non è e non deve essere per nessun motivo al mondo un hobby. Il rispetto dell’individuo nella sua privacy e nel suo essere, è tempo che lo diventi.

Amare è la cosa più naturale del mondo, quella che più ci fa sentire liberi, completi e umani. Non lasciamoci togliere questo diritto, la vita è troppo breve per passarla ad odiare il prossimo.


Dedicato a chi ancora vive nel pregiudizio, chiudendo la mente in catene di odio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...