Scusa, puoi farti una vita?

 

Ieri stavo parlando con un’amica del fatto che ha il terrore di essere diventata talmente pedante da essere allontanta dalle sue amiche che, poveracce loro, non la reggono più perché è esausta e tormentata e ciò la spinge ad avere un unico argomento di conversazione da tempi immemorabili, ormai, “L’amica del fidanzato”.

 

Rassicuro questa mia amica dicendole che non deve preoccuparsi e che la sopporteremo (almeno ancora per un po’).

 

Detto questo faccio un’appello a tutte le ragazze che stanno leggendo: non intromettetevi nei rapporti di coppia dei vostri amici maschi!

 

Il discorso è solo uno: il fatto che voi siate, da un sacco di tempo prima, amiche del moroso di qualcuna, non vi da il diritto di sfracellare le scatole di nessuno. Non gliene frega ad anima viva che con l’interessato c’abbiate fatto tutti gli anni di catechismo e conosciate a memoria il nome di tutte le action figures che lui ha collezionato nel suo periodo di nerdaggine acuta, ai tempi del liceo. In ogni caso non ha scelto voi. E in ogni caso, ad ognuno il suo ruolo.

 

Perché scatta qualcosa nel cervello delle amiche d’infanzia nel momento il cui l’amichetto caro trova la sua metà, come se avessero paura che da quel momento il loro ruolo di spalla su cui piangere/ confidente/ compagna di bevute/ confessore/ consulente d’immagine/ qualunque altra cosa implichi la sua presenza possa svanire? Appena questo turbamento le sfiora, partono in quarta ed inizia il massacro. L’unico obbiettivo è neutralizzare la malcapitata. E non ha importanza quale sia la tecnica, si può spaziare dal lavaggio del cervello a quella più infame, cioè far nascere inutili ed infondate gelosie. Arrivano lì, tutte carine e sorridenti per dire cose che meriterebbero l’uccisione sul posto. Subito.

 

Ciao! Come sta il NOSTRO Pincopallo?”. Muori.“A lui piace tanto il vitello tonnato, lo mangia da quando avevamo quattro anni, l’ho preparato apposta per lui!”. Risorgi e poi muori, di nuovo.

 

Io le detesto quando devono sottolineare in ogni cosa che dicono che loro, il fidanzato della malaugurata, lo conoscono da una vita, buttando lì, ogni tanto, miserrime affermazioni come “no, bè tu lo conoscerai meglio di me.” E tu sei prossima al pestaggio, amica mia.

 

Vogliamo poi parlare degli abbracci tanto amorevoli e dei bacietti dolci dolci? Chissà perché quando la morosa è a portata di vista, l’amicona d’infanzia si butta con doppio salto carpiato su di lui e comincia a paciugarselo tutto. Cosa che non sarebbe mai successe se la morosa fosse stata a fare shopping con le amiche. Molto probabilmente l’arpia non l’avrebbe neanche calcolato.

 

Parliamo dei cuoricini lasciati sulla pagina facebook? No, meglio di no, si commenta da sé.

 

E poi c’è da dire un’altra cosa: gli amici maschi non sono i sostituiti dei fidanzati/mariti, quando quest’ultimi non ci sono! Sarebbe troppo facile, belle mie. L’amico d’infanzia non deve per forza portarvi in giro per commissioni, a scegliere la montatura degli occhiali o accompagnarvi alla visita ginecologica annuale. Soprattutto se questo disperato c’ha i suoi cavoli e la sua di donna a cui badare, che, essendo tale, presuppongo che rompa anche lei. Quale uomo vorrebbe avere due compagne, di cui solo una gliela da? Pensateci.

 

Un amico è un amico. Bisogna essere contente se trova un lavoro più fico del vostro o l’amore della sua vita, non gelose. I domìni a volte finiscono, per lasciare spazio a novità e prosperità.

 

Pensate anche a questo.

 

Piena solidarietà a tutte quelle donne che si trovano nell’inquietante situazione di dover necessariamente mettere al suo posto un’amica di lunga data del proprio uomo. Davvero, vi stimo per la forza d’animo!

 

Immagine trovata su Google

Se l’uomo vale, non arrendetevi. Aiutatevi anche con qualche drink, non fa mai male. O con una mazza, che, diversamente dal drink…fa tanto, tantissimo male!

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...