No grazie, do solo un’occhiata! – Parte 1

ImmaginePer chi come me lavora al contatto col pubblico, sa benissimo in quali orrori si può incappare! È possibile incontrare tante persone gentili e simpatiche, ma è più probabile trovare casi umani che ti segnano a vita. Ho stilato una piccola lista:

Intimoriti:

Il cliente intimorito è quello che entra in un negozio, dopo svariate sbirciate alla vetrina accumulate nei giorni precedenti: alcune mordi e fuggi alcune alla Sherlock Holmes, dove ogni dettaglio viene carpito ed immagazzinato, prezzi, articoli, colore degli allestimenti. Se si tratta di un negozio di abbigliamento, molto probabilmente darà anche un nome ad ogni manichino.

Quando si decide a varcare la soglia, ha il terrore che la commessa di turno possa rivolgergli la fatidica domanda: <<Posso esserle utile?>>. Sia mai! Gli Intimoriti non vogliono aiuti, non vogliono trovarsi nella condizione di chiedere nulla, la loro unica esigenza è quella di sbirciare, toccare, guardare in completa solitudine. Il più delle volte sanno benissimo cosa vogliono, quindi passano mezz’ore a vagare concludendo con l’acquisto dell’articolo che avevano puntato da settimane in vetrina. L’intimorito non parla, sorride poco, paga e se ne va. Molto probabilmente tornerà di rado, e se così non fosse ogni volta ripeterà il repertorio.

Socievole:

Questo tipo di cliente è forse uno dei più apprezzati dagli addetti ai lavori. Solitamente si fa ammaliare abbastanza velocemente dall’insegna o dalla vertrina, gli basta poco per essere attratto al punto di entrare. In primis, saluta. Il che non è sempre da dare per scontato, il saluto, soprattutto quello educato, è ormai raro. Non si fa scrupoli a chiedere informazioni, ed è ben propenso a tenere le orecchie ben drizzate, di solito accompagnate da un bel sorriso. Accetta in modo sorprendente i consigli ed ama instaurare un rapporto di “amicizia” col personale del negozio. Solitamente torna, anche solo per due ciance che gli rallegrano la giornata!

Da Schiaffi:

Il cliente Da Schiaffi, va da sé, lo odiano tutti. Commesse, responsabili, anche il registratore di cassa lo detesta. È in assoluto il peggiore. Quando lo si vede arrivare le budella si contorgono, lo si vorrebbe lapidare con qualsiasi cosa. Porta prezzi, appendini, espositori.

Solitamente sfodera un atteggiamento ruvido ed impermeabile. Si spera sempre che faccia un po’ come gli Intimoriti, non avvicinandosi a nessuno per chiedere info, ma questo non accade mai e puntuolamente adesca la propria vittima. Inizia così lo spettacolo.

Lui sa già cosa vuole, ma non si vuole limitare a chiederlo, bensì ama il disagio. Soprattutto crearlo. La malcapitata commessa o chicchessia, dovrà affrontare domande nette che non ammettono tentennamenti, allusioni maligne, sguardi della serie “povera mentecatta ma come fai a lavorare qui che non sai un tubo, non pensi che la campagna del pomodoro sarebbe stata più indicata per te?”. Per questo tipo di clientela consiglio una full immersion di Yoga. E anche alla commessa.

Fiatella:

Fiatella è temuto quasi come il cliente Da Schiaffi. Il nome non lascia dubbi. Sono molto temuti per la loro grande capacità di rendere ingodibile un ambiante se cominciano a parlare! Probabilmente si sono scordati di comprare il dentifricio nuovo o hanno smarrito lo spazzolino da denti e in più devono avere un’allergia alle mentine. Fatto sta che son capaci di stendere un commesso. Si spera sempre che non parlino troppo, che non abbiano quesiti e sopratutto poca predisposizione alla chiaccherata. Quando fiatella entra in negozio partano una serie di sguardi ed occhiate tra colleghi, sono tutti intimoriti e nessuno se la sente di sentire cosa vuole. Si spera solo che se ne vada velocemente, altrimenti c’è da far partire l’aeratore!

Questi solo solo alcuni delle categorie di clientela con la quale ci si può imbattere. Purtroppo devo constatare che non vè cenno di miglioramento, i peggiori sono in aumento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...