Lost in Shoes

Mi sono informata, tra non troppo tempo dovrebbe sopraggiungere l’agoniata primavera. Siete pronti? Avete riposto la camiciola di flanella color crema? Bene, bravi. Tra l’altro a me l’estate un po’ inquieta. Non tanto per il caldo da asma e l’umidità pro-cervicale. Piuttosto per la -comprensibilissima, per carità- tendenza a scoprire parti del corpo che preferirei ignorare. Tipo i piedi maschili. Non so voi però, per quanto mi riguarda, è più forte di me. Vedo un accenno di piede all’orizzone e mi sale un brivido freddo lungo la schiena, finendo con l’irrigidirmi come un merluzzo e cadere in uno stato di catatonìa potente.

L’Uomo Sandalo

Gli acquirenti di suddetto tipo di calzature, rigorosamente over cinquanta, quando fanno questo tipo di acquisto sono in giro da soli, senza moglie promotrice di saggi consigli al seguito. Perché fondamentalmente l’uomo ha idee bislacche solo quando è in solitudine. Sguinzagli il marito per un giorno e ti torna a casa con due muli e un calesse su cui caricare l’atterezzatura per fare rafting in Trebbia. Ma tornando a noi. Amici non turisti tedeschi, contrariamente a quello che vi ha fatto credere il commesso sottopagato del negozio sportivo di turno, i sandali non sono abbinabili con qualsiasi tipo di abbigliamento diverso dal saio marrone in iuta con rosario al collo, datemi retta.

sandali-con-calzino

immagine presa da Google

L’Uomo Infradito

Il discorso è uno. O l’uomo che le indossa è un figo stratosferico di portata epocale -che può avere gli zoccoli ed è gnocco uguale, se non di più- oppure rischia di sembrare appena uscito dalla giornata piscina del Grest. La variante peggiore che si possa scegliere è quella con il listino di pelle che incornicia l’alluce. Così ti cade l’occhio sul piede e ti trovi il ditone in solitudine, separato dai fratelli e soffocato in quel minuscolo spazio vitale. Nemici indiscussi dell’Uomo Infradito-non gnocco sono struttura ossea del piede e proliferazione pilifera. Che tradotto vuol dire: se al posto dei piedi hai le radici di una quercia secolare o i peli di Lupo Lucio…lascia perdere.

L’Uomo Ciabatta

Bello o brutto, giovane o vecchio…l’effetto è lo stesso. Soprattutto se la ciabatta in questione è by Fila 1980, blu con striscia rossa e bianca interno suola. A parte l’estetica tremendamente retrò da Bayside School-vacanze estive e un lieve rimando alle orecchie del Basset Hound, ditemi, volete rompervi una caviglia? Io le ho provate e il piede fa tutto fuorché starci sopra. Sgurla da qualunque parte, col risultato che il tallone vive a contatto col terreno e l’alluce pure perché la fascia non è mai abbastanza stretta per tenere i piedi fermi. Poi c’è la variante cuoio, che a seconda di come l’abbini spazia tra il Betlemme e il Calcutta, il che la dice lunga sul da farsi.

L’Uomo Mocassino

Lui costituisce una variante, perché come ben sapete i piedi sono del tutto coperti. Citarlo, però, è d’obbligo. Mi rivolgo al creatori di queste calzature. Lo fate apposta? No perché, a volte, il dubbio mi viene. A parte la forma a pedalò del bagno Mariuccia di Gatteo Mare che stroncherebbe anche l’altezza di Magic Johnson , sono i colori il vero problema. Lillino, verdino pera, azzurro pastello, sabbia rosata…pesca! Scusate ma è indecente. Ma ancora più indecente è la variante che negli ultimi anni ha dato il colpo di grazia alla Virilità del ventunesimo secolo: le espadrillas. Amici. Io mi rendo conto di essere un tantino maniacale nel considerare maschio praticamente solo Konan il Barbaro, madido di sudore e con una tibia ancora infilzata nell’ascia di guerra…però…due pantofole di pezza tinta arcobaleno dicono tutto fuorché “mi piacciono le tette“, anche se poi magari ci sguazzereste dentro tutto il giorno.

Che dire. È un mondo difficile, è vita intensa. Forse non ci resta che gettare la spugna e rassegnarci all’idea che le calzature maschili andranno peggiorando, inesorabilmente, di anno in anno. Ma un barlume di speranza, amiche podofobe, c’è: confidare che un qualche stilista bislacco proponga come moda estiva gli stivali da pesca sportiva, verde salvia e con risvolto sulla coscia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...