Stronzo è chi lo stronzo non fa…

ImmagineDONNE, è arrivato l’arrotino? No. E’ arrivato il momento di finirla una volta per tutte di fare del detto “gli uomini sono tutti stronzi” il mantra di una vita, la preghiera della sera e il saluto al sole di ogni giorno. Mi rivolgo a voi, perenni vittime della società. Perché non vi rassegnate all’idea che non sono sempre e solo i vostri partner il problema ma, qualche volta, anche voi? E fatevelo un esame di coscienza! Giusto una volta ogni tanto, magari in concomitanza degli esami del sangue. Esami per esami, li fate tutti e vi togliete il pensiero.

Ditemi se non è così. Ditemi se, ogni sacrosanta sacrosantissima volta che trovate il povero cristo deciso ad impegnarsi nell’ardua impresa, non gli demolite la vita trovandogli milioni di miliardi di difetti…che poi solitamente neanche esistono o, se esistono, sono di gran lunga inferiori a quello che andate dicendo. Se ci provano sono dei porci, se non lo fanno sono dei senza-palle; se ve la cercano prima di undici anni di fidanzamento perché la Natura chiama sono degli affamati, se aspettano i vostri comodi sono degli sfigati perché poco interessati a voi. Se assecondano ogni vostro desiderio e vi trattano come regine vi stufate perché diventano noiosi e prevedibili, se vi mandano a cagare -giustamente, aggiungerei- quando ve lo meritate e non vi considerano la reincarnazione della Madonna, Madre Santissima di Nostro Signore Dio Onnipotente, vi offendete a morte e dite che sono anaffettivi. E la cosa più assurda è che, dopo tutte ‘ste tritate di maroni che tirate ad ogni sciagurato che incappa sul vostro cammino, avete anche il coraggio di caragnare perché non trovate “quello giusto”. Perché esiste quello giusto per voi, Sciure Perfettini? No perché se esiste voglio guardarlo in faccia e regalargli almeno una decina d’anni di terapia, perché sano di mente non deve esserlo.

Vi svelerò una cosa, tesore care, non tutto deve sempre e costantemente esservi dovuto. Non funziona così! Motivo? Non siete esattamente nessuno per pretendere che vi si veneri come divinità scese in terra per graziare l’Umanità intera della vostra presenza. O per pretendere qualunque cosa poiché convinte che voi, in un qualsiasi tipo di legame, valiate più dell’altra persona, sia essa partner o amica. Per capirci, “coppia” significa due, non “Io e poi magari, se c’è tempo, tu.”.

E non funziona neanche che v’innamoriate del primo mandrillo -di quelli che fanno il bagno nel dopobarba e hanno dietro una scia di donne che la Via Crucis a confronto è niente, per intenderci- raccattato nel locale più in voga del momento, perfettamente consapevoli della sua natura di sciupa femmine e altrettanto convinte di volerlo cambiare, per poi piangere fiumi di lacrime perché non siete riuscite a “restargli ne cuore”. Diciamoci la verità, certi uomini non sono mica fatti per le storie della vita…esistono un po’ con la stessa funzione del Patrimonio dell’UNESCO, che è fruibile da tutti ma di proprietà di nessuno!

Infine, accettatelo: non potete piacere a tutti in modo totalmente incondizionato. Ad esempio vi odio profondamente quando ve la prendete a morte se su dieci uomini il decimo corteggia la vostra amica e non voi. Cos’è? Nove non vi bastano? Sono troppo pochi? Oppure è proprio quello che non vi caga l’eletto che porterà a compimento la vostra felicità? E vi odio ancora di più quando vi costruite personalità fasulle all’inverosimile a seconda della preda da catturare, in modo tale da rendere impossibile il non innamorarsi di voi. No dico, a parte che avere più facce di un miriagono magari -dico magari- non è proprio il massimo quando si parla d’amore, dal momento che, almeno in quello, la sincerità sarebbe d’obbligo…ma poi non diventa faticoso a lungo andare?

Dunque, riformuliamo. Gli uomini, a parte quelli che sono i primogeniti di Satana e dopo il loro incontro ti senti come l’agnello sacrificale appena sacrificato da un’orda di incappucciati che sventolano crocifissi al contrario e bevono il sangue di criceto, sono “tutti stronzi” perché qualche donna è talmente “troia” -nel corpo o nell’animo- da fargli passare la poesia di vivere e fargliela poi ritrovare con quelle che voi chiamate “zoccole”.

Chi sono le “zoccole”? Sono quelle che -diversamente da voi- oltre a non vivere di pane e paranoia 8 giorni su 7, sono fiere di come sono senza recitare misere commediole perché incapaci di essere se stesse; quelle che il più delle volte per amore dicono più “tu” che “io”, quelle che non tradiscono ma affrontano i problemi…e soprattutto sono quelle per cui, nel bene e nel male, l’unica cosa che conta in un rapporto è la parola “NOI”.

Annunci

2 pensieri su “Stronzo è chi lo stronzo non fa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...