Vola gabbiano, vola!

UOMINI, prodi marinai che solcaImmaginete i sette mari della vita a bordo del pedalò del “Bagno Italo” di Gatteo Mare…ce la diamo una botta di virilità o aspettiamo Natale? Rompiamo il sigillo e sveliamo la Madre Santissima di tutte le Verità: le sopracciglia modellate fanno passare la voglia anche ai sassi! Basta, vi proibisco categoricamente di usare la pinzetta compulsivamente come state facendo. Non se ne può più…perchè poi non è che fate le cose con moderazione, una spulciatina qui e là per non sembrare il Giuseppe Bergomi dei tempi d’oro…no, voi esagerate. Spinzettate con la ferocia di un decesupgliatore finendo col geometrizzarvi anche i peli del naso. Le avete ad angolo ottuso, poi cambiate e vi date all’acuto, altri invece optano per una soluzione più radicale…un bell’angolo piano e via di espressività!

La situazione, poi, degenera quando abbandonate Pitagora e prendete spunto dall’architettura. Le vostre arcate sopraccigliari, improvvisamente, diventano raffinate riproduzioni di archi romanici, tanto precise da poterle persino riconoscere in chiese, duomi, ponti e archi della nostra bella Italia. Il problema sorge -e lì si ride- quando sbagliate lo strappo. Siete lì, tutti concentrati a seguire lo schema….e in un attimo ecco che accade l’impensabile. Il volto s’incupisce e la tensione è palpabile. Manca solo il rigolo di sudore giù per la tempia e non avreste nulla da invidiare al pover’uomo di turno che si trova a dover disinnescare la bomba negli ultimi dieci minuti del film-tipo dell’arci-noto Ciclo “Alta Tensione” di Canale 5. L’unica soluzione, allora, è circoscrivere la questione al minor numero di peli possibile…fino ad isolare i colpevoli del disastro -che solitamente sono proprio quei due perfettamente adiacenti- con la totale consapevolezza che, se strappate quello sbagliato dovrete aspettare mille anni prima di ritornare vagamente guardabili. Sì perchè per deturpare l’opera è proprio una questione di millimetri…se strappi il pelo A005 invece dell’ A003 succede un macello e finisce che passi dall’arco a tutto sesto del Ponte Vecchio alla SS45 della Val Trebbia. E un po’ di differenza, in effetti, c’è.

I migliori, comunque, eravate, siete e sarete sempre voi…amici dalle ali di gabbiano stampate sopra agli occhi! Quando sono fatte bene -e paradossalmente sono sempre fatte bene!- mi ricordate un sacco Megan Fox, poi il fatto che lei sia una lei e non un lui è un dettaglio del tutto trascurabile, ovviamente! Comunque, mi dite come fate a renderle così perfette? Le concimate, per caso? Vi affidate alle sapienti mani di un architetto? Venticinque anni che sono al mondo e ancora non ho capito come farmi le sopracciglia non dico come le vostre -è chiedere troppo, ci mancherebbe!- diciamo piuttosto…che non mi diano l’espressione da Nido del Cuculo, ecco.

Perchè quello dell’asimmetria è un problema che tocca solo noi donne. Che dovremmo essere quelle agevolate, tra l’altro, dal momento che la tendenza attuale ha imposto a noi il pallino della depilazione. Mi rivolgo a voi, amiche di pinza. Non vi capita mai di perdere lustri davanti allo specchio per poi ritorvarvi con un sopracciglio dritto e uno storto, col risultato di avere un occhio figo da star hollywoodiana e uno sgraziato che ricorda quello di una delle modelle di Les demoiselles d’Avignon di Picasso?

Tutto questo è profondamente ingiusto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...